ENERGIA – Bene emendamento per sgravi a piccole imprese, ma serve riforma oneri generali di sistema

energia“Un segnale di attenzione alla necessità di ridurre il costo dell’energia elettrica pagata dagli artigiani e dalle piccole imprese”. Eugenio Massetti, delegato di Confartigianato all’Energia, commenta così l’emendamento alla legge comunitaria 2017, in votazione oggi alla Camera, che propone di destinare alla riduzione della bolletta elettrica di piccole imprese in bassa tensione e utenti domestici una quota, pari a circa 1 miliardo, delle risorse che si libereranno dalla componente A3 degli oneri generali di sistema dell’energia.

“L’emendamento va nella direzione giusta – sottolinea Massetti – ma rimane forte la nostra preoccupazione per l’assurda disparità di trattamento che anche nel 2016, ha visto le piccole imprese pagare 5 miliardi e mezzo di oneri generali di sistema mentre le grandi aziende energivore hanno contribuito soltanto per 1,2 miliardi. Per eliminare questa sperequazione, Confartigianato continua a sollecitare, come anche l’Europa ci chiede, la riforma degli oneri generali del sistema elettrico, pari a 16 miliardi lo scorso anno, che oggi gravano soprattutto sulle piccole imprese e sulle famiglie”.